• Home
  • News
  • LE PRINCIPALI NOVITA’ IN MATERIA DI LAVORO DEL “DECRETO DIGNITA'”
News

LE PRINCIPALI NOVITA’ IN MATERIA DI LAVORO DEL “DECRETO DIGNITA'”

Il Decreto Legislativo n. 87 del 12 luglio 2018, denominato “Decreto Dignità” e convertito con modificazioni dalla Legge n. 96 del 9 agosto 2018, in vigore dal 12 agosto,  presenta delle importanti novità in materia di lavoro, ed in particolare sostanziali modiche alla regolamentazione del contratto a termine e del contratto di somministrazione.

Le novità più salienti riguardano:

  • La durata massima dei CONTRATTI A TERMINE è di 12 mesi, prorogabili a 24 solo ove sussistano determinate dal comma 1 dell’Art. 19 del D.Lgs 81/15, così come modificate dalla L.96/2018. Inoltre, il datore di lavoro avrà la possibilità di prorogare o rinnovare tale tipologia di contratto per un massimo di 4 volte ove il contratto iniziale abbia una durata inferiore a mesi 24;
  • Il numero massimo dei lavoratori assunti con CONTRATTI A TERMINE, ovvero CONTRATTO IN SOMMINISTRAZIONE non potrà superare il limite del 30% dei lavoratori a TEMPO INDETERMINATO in forza presso l’azienda al 1° gennaio dell’anno di assunzione. Tale percentuale potrà essere derogata dalla contrattazione collettiva;
  • Ricorso al CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE (PrestO) per i settori agricolo e turistico;
  • Proroga al 2019 e 2020 del BONUS ASSUNZIONI STABILI degli UNDER 35.

Per l’integrale lettura del testo normativo consultare

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/08/11/18G00122/sg

Print Friendly, PDF & Email