NEWS ANSA

Presentazione

La Confederazione FEDERTERZIARIO è un organismo datoriale apartitico senza fine di lucro, che nasce nel 1992 in Veneto e, nel corso degli anni, si è estesa in tutte le regioni d’Italia.

FEDERTERZIARIO oggi rappresenta in Italia circa 100.000 aziende di tutti i settori produttivi, dal terziario al manifatturiero, all’agroalimentare, ai servizi, affiancando le imprese nella contrattazione decentrata, nell’assistenza nelle controversie di lavoro, nell’assistenza della vita dell’azienda stessa, affiancando, e a volte essendo di supporto, a professionisti che vivono al fianco delle aziende, consulenti del lavoro, commercialisti, ingegneri addetti alla sicurezza, tecnici specializzati nella formazione.

Negli anni FEDERTERZIARIO ha costituito, con UGL quale parte sindacale, una serie di Enti Bilaterali:

 

FORMASICURO – (Ente bilaterale per la formazione e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) è la sigla utilizzata per denominare il Sistema Paritetico Nazionale per la formazione professionale e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dell’Industria e dell’Artigianato Edile istituito con il CCNL 10 luglio 2008.

 

E.N.B.I.S.I.T. – (Ente Nazionale Bilaterale Sicurezza – Investigazioni – Tutela) è l’Ente Nazionale Bilaterale per la Sicurezza Sussidiaria , le Investigazioni e la Tutela previsto dal CCNL per i dipendenti delle Agenzie di Sicurezza Sussidiaria Non Armata e degli Istituti Investigativi del 28/01/2011.

 

FONDITALIA – Fondo Formazione Italia (Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua) si occupa di formazione, a partire da quella “obbligo di legge”, in tutti i settori economici, compresa l’agricoltura, senza alcun aggravio per i costi di impresa, ma utilizzando lo 0,30% del monte contributivo obbligatorio versato all’INPS dai datori di lavoro. A Fonditalia aderiscono ad oggi circa 90.000 aziende per un totale di 500.00 lavoratori, per i quali sono stati approvati oltre 2.000 progetti formativi, grazie a canali di finanziamento che soddisfano le esigenze sia delle piccole e medie imprese, attraverso il Conto Aziende, che di quelle medio –grandi, che possono anche utilizzare il sistema del Conto Formativo.

 

Nel 2013, le Confederazioni Federterziario e Confimea, hanno dato vita a C.F.C. Confederazione Federterziario Confimea, che oggi è presente in circa 80 province italiane ed in quasi tutte le regioni.

La Confederazione C.F.C., a livello nazionale, oggi è firmataria di18 CCNL:

 

C.F.C. ha ottenuto, inoltre, autorizzazione dall’INPS per i seguenti codici di riscossione contributi: Disoccupazione Agricola legge n° 852/73; Prestazioni Temporanee legge n° 223/91; Contributi Sindacali Prestazioni Pensionistiche legge n° 485/72; Contributi di Assistenza Contrattuale legge n° 311/73; Contributi Associativi Artigiani e Commercianti legge n° 311/73; Contributi Associativi Settore Agricoli legge 334/68 – Coltivatori Diretti e Imprenditori Agricoli Professionali; Contributi Associativi Settore Agricoli legge 334/68 – Aziende Assuntrici di manodopera e dei Piccoli Coloni e Compartecipanti Familiari (P.C.C.F.).

CFC ha, altresì, ottenuto il codice di Riscossione Contributi Associativi dall’INAIL.

C.F.C opera prevalentemente nei settori del terziario, dei servizi, della piccola impresa industriale, commerciale, artigiana, agricola, del lavoro professionale ed autonomo in generale. I suoi scopi fondamentali sono: promuovere tra i propri associati la cultura della sicurezza sul lavoro attraverso attività di formazione e istruzione; curare lo studio delle problematiche di varia natura che interessino le categorie degli imprenditori e del lavoro professionale ed autonomo anche al fine di promuovere la creazione di una completa e ordinata legislazione per i suddetti settori di interesse; promuovere e svolgere ogni iniziativa che faciliti il conseguimento di tali scopi attraverso attività di assistenza sindacale e legale, formazione finanziata, certificazione percorsi formativi in materia di formazione autofinanziata ai sensi del d.lgs 81/08; sportello in materia di finanza agevolata; assistenza in materia di  sicurezza sui luoghi di lavoro; assistenza per la partecipazione a bandi europei e nazionali; assistenza all’internalizzazione e incentivi all’imprenditoria.

Print Friendly, PDF & Email