News

La Sicurezza Privata in Italia: dai Regi Decreti alla Cybersecurity

GIOVEDÌ 21 MARZO 2019 – Pinacoteca del Tesoriere, Roma

 

Si è svolta a Roma il convegno “La Sicurezza Privata in Italia: dai Regi Decreti alla Cybersecurity”, un’occasione per riflettere sull’evoluzione del settore insieme agli operatori ed ai rappresentanti della politica.

 

Presente anche il Presidente di Federterziario, Nicola Patrizi: “Federterziario è impegnata da anni nel settore dell’associazionismo anche nella sicurezza, che è importante ed interessante anche in chiave tecnologica. Lo sforzo che l’Associazione Italiana Sicurezza Sussidiaria ha fatto con l’UNI è encomiabile perché mette dei punti fermi nella crescita e lo sviluppo del comparto, a beneficio degli italiani”.

 

Il presidente di AISS, Cecconi prosegue: “è surreale essere sottoposti a regi decreti del ’31 “In tempi di Cybersecurity e di guerra telematica. In tempi di Cybersecurity, di ingerenze tecnologiche sulla sicurezza nazionale ed estera e di fake news, ci sembra assurdo essere sottoposti a normative che sono state quasi 90 anni fa”. Il titolo del convegno “La Sicurezza Privata in Italia: dai Regi Decreti alla Cybersecurity”, è stato volutamente provocatorio – spiega Cecconi -. L’evoluzione dei costumi sociali, i fenomeni migratori, gli effetti della globalizzazione, la minaccia terroristica, l’impoverimento sociale dovuto alla crisi del 2007 e del 2011, vanno affrontati con un approccio diverso alla sicurezza. ” Sulla stessa lunghezza d’onda Nicola Patrizi: “Appoggiamo questa strada e proporremo delle collaborazioni per condividere dei progetti da portare al Mise, che interessano il mondo delle imprese”.

 

 

Ulteriori contenuti sul convegno sono disponibili sul canale You Tube di Federterziario!

 

Print Friendly, PDF & Email