Image default
News

FederTerziario parte attiva della commissione per la definizione degli indici sintetici di affidabilità

FederTerziario dal 2012 fa parte della commissione di esperti per gli studi di settore prevista dall’articolo 10, comma 7, della Legge n° 146 del 1998.

Gli studi di settore sono stati sostituiti, a partire dal periodo d’imposta 2018, dagli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale, introdotti con l’art. 9-bis del D.L. n.50 del 24 aprile 2017, pertanto, dal 2018, la suddetta commissione è chiamata ad esprimersi circa l’idoneità degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA) a rappresentare le realtà imprenditoriali di riferimento.

La commissione è un organo istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e composto da rappresentanti delle diverse articolazioni dell’Amministrazione finanziaria, dalle Organizzazioni di Categoria e dagli ordini professionali.

Tali indici sono stati introdotti dall’Agenzia delle Entrate nell’ottica della collaborazione con il contribuente e al fine di favorire l’assolvimento degli obblighi tributari e incentivare l’emersione spontanea di redditi imponibili.

Gli indici sono costituiti da indicatori elementari, di affidabilità e di anomalia, che si basano su dati statistici ed economici relativi a più periodi d’imposta e che sono classificati con valori da 1 a 10. In particolare, da un lato gli indicatori di affidabilità valutano l’attendibilità di relazioni e rapporti tra elementi di natura contabile e strutturale tipici per il settore e per il modello organizzativo di riferimento; dall’altro, gli indicatori elementari di anomalia misurano incongruenze e situazioni del profilo contabile e gestionale che presentano carattere atipico rispetto al settore e al modello organizzativo cui sono riferiti.

Destinatari della nuova normativa sono lavoratori autonomi, professionisti ed imprenditori.

Una volta effettuata l’analisi, verrà identificato il parametro del grado di affidabilità. I soggetti, che rientreranno nei valori di affidabilità compresi tra 8 e 10, beneficeranno di un regime premiale e di vantaggio, precisamente:

Riduzione dei tempi per i rimborsi fiscali;
Esclusione da alcuni tipi di accertamento;
Riduzione dei termini di prescrizione.
FederTerziario, nell’ambito della sua attività nella Commissione di esperti per la definizione degli ISA, è stata invitata dall’Agenzia delle Entrate a partecipare alle riunioni presso il SOSE, l’ultima delle quali si è tenuta il 26 settembre 2018, per discutere della definizione di indici capaci di rappresentare in modo veritiero le situazioni economico contabili delle imprese.

FederTerziario, operando quotidianamente a contatto diretto con le piccole e medie imprese di svariati settori, quindi contribuirà alla determinazione degli ISA, facendosi portavoce, all’interno dell’attenzione della Commissione, delle esigenze delle PMI che rappresenta, nonché delle peculiarità dei diversi settori produttivi del nostro tessuto economico, evidenziando anche le specificità delle diverse aree geografiche del nostro paese, con lo scopo di contribuire alla definizione di indici che siano in grado di abbracciare le diverse realtà che caratterizzano l’economia italiana.

Print Friendly, PDF & Email