News

Bonus pubblicità: lo hai richiesto?

FederTerziario vi segnala che mancano pochi giorni al termine ultimo per la presentazione delle domande per beneficiare del Bonus Pubblicità, fissato per il 22 ottobre 2018.

L’agevolazione si sostanzia in un credito d’imposta per tutti coloro che abbiano effettuato, o intendano effettuare, investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani e periodici (anche online) e su emittenti televisive e radiofoniche locali.

Con il decreto attuativo del Bonus Pubblicità, (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2018), sono stati stanziati 62,5 milioni di euro, di cui 42,5 milioni, per gli investimenti effettuati dal 1° gennaio 2018, e i restanti 20 milioni, per gli investimenti effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017.

Possono richiedere l’agevolazione i professionisti, i lavoratori autonomi e le imprese, di qualsiasi natura giuridica, nonché gli Enti non commerciali che abbiano investimenti in pubblicità su tv, giornali e radio, purché gli stessi vadano a superare dell’1% l’ammontare degli investimenti fatti in pubblicità nell’anno precedente.

Gli investimenti ammissibili possono essere realizzati nell’arco di tutto il 2018.

Possono, altresì, beneficiare del credito d’imposta, gli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, purché il loro valore superi almeno dell’1% l’ammontare degli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell’anno 2016.

Il valore del credito d’imposta sarà pari al 75% del valore incrementale dell’investimento effettuato. Nel caso in cui si tratti di una micro-impresa o PMI, oppure di una start-up innovativa la percentuale di rimborso sale al 90%.

Qualora l’ammontare dei crediti complessivi richiesti risultasse superiore all’ammontare delle risorse disponibili, le risorse riservate al credito d’imposta, saranno ripartite tra i beneficiari in misura proporzionale a quanto astrattamente spettante.

Sono ammissibili al credito d’imposta tutti gli investimenti effettuati per gli acquisti di spazi pubblicitari, inserzioni commerciali su riviste, emittenti televisive e radiofoniche. Mentre sono esclusi dal bonus tutti gli investimenti effettuati per l’acquisto di televendite e altri servizi speciali. Sono considerati ammissibili solo gli investimenti effettuati per l’acquisto di spazi pubblicitari su testata giornalistica iscritta al Tribunale o al Registro Operatori della Comunicazione e, comunque, dotate della figura del Direttore Responsabile.

Per usufruire del credito d’imposta è necessaria un’attestazione rilasciata dai soggetti legittimati a rilasciare il visto di conformità dei dati esposti nelle dichiarazioni fiscali ovvero dai soggetti che esercitano la revisione legale dei conti.

Il credito d’imposta è alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni.

Presentazione delle domande

Le domande per richiedere il bonus pubblicità 2018 potranno essere presentate, in via telematica entro il termine ultimo del 22 ottobre 2018.

FederTerziario sarà lieta di supportare coloro che intendano usufruire di questa misura agevolativa.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni, puoi rivolgerti all’Ufficio Relazioni Industriali scrivendo a segreteriarelazioniindustriali@federterziario.it

Print Friendly, PDF & Email